Il Grande Anno: 1595

Il Grande Anno: 1595

Il Vescovo, dopo attento e approfondito esame di una commissione di quindici esperti in varie discipline, in pieno accordo con l’autorità civile, si pronunciò sulla validità della devozione. Intanto l’afflusso dei pellegrini si era fatto imponente: alla festa di Pentecoste del 1595 una folla di trentamila persone sostò davanti al Pilone.

“Alla Madonna, alla Madonna!”: come se mille trombe dai quattro angoli delle nostre regioni lanciassero questo appello, dicono i più antichi testi, i pellegrini si mossero da tanti paesi e corsero a Vico. Il manoscritto conservato nell’archivio del Santuario cita ben 456 località o compagnie religiose presenti quell’anno. Un’umanità piena di fervore: “spinti da viva fede e ricchi di speranza, portavano voti e riportavano grazie”.

I fedeli potranno partecipare alle numerose celebrazioni presso il Santuario sia nei giorni festivi sia nei giorni feriali.