Cistercensi e Gesuiti

Cistercensi e Gesuiti

Per la penitenzieria e per l’accoglienza ai pellegrini, il duca Carlo Emanuele I promosse la venuta a Vico dei Gesuiti e dei Monaci Cistercensi. I primi monaci giunsero nel 1596, provvisoriamente accolti in una casa vicina alla chiesa eretta a protezione del pilone. Nel 1602 si dava inizio alla costruzione del monastero, che fu occupato dai monaci nel 1613.

L’opera destinata a ospitare i Gesuiti e la Penitenzieria venne iniziata nel 1603 e fu chiamata eremo. I Gesuiti erano a Mondovì per il Collegio, ma il Duca li voleva attorno al Pilone come confessori. Nella sua domanda a Clemente VIII diceva di volerli per una penitenzieria come a Loreto.

I fedeli potranno partecipare alle numerose celebrazioni presso il Santuario sia nei giorni festivi sia nei giorni feriali.